COMUNE
SERVIZI
 


MOLTI CITTADINI, IN PARTICOLARE GLI ANZIANI PREOCCUPATI PER LE PROPRIE PRECARIE CONDIZIONI SOCIO SANITARIE, MA ANCHE MOLTI GIOVANI DISOCCUPATI, MI CHIEDONO NOTIZIE DELLA CASA DI RIPOSO COMUNALE.

IN EFFETTI L’AMMINISTRAZIONE, DOPO AVER ACQUISITO DALL’AGENZIA ANTIMAFIA, A TITOLO COMPLETAMENTE GRATUITO, LA PROPRIETÀ DELL’IMMOBILE EX STRUTTURA ALBERGHIERA SITA IN LOC. PIANO DI SANTA LUCIA, ERA RIUSCITA, GRAZIE ALL’IMPEGNO DEGLI OPERAI DI CUI DISPONE, A PROCEDERE IN TEMPI BREVISSIMI ALLA RIPULITURA E ALLA PRELIMINARE SISTEMAZIONE DELL’IMMOBILE STESSO E DELL’AREA DI PERTINENZA, NONOSTANTE IL COMPLETO STATO DI ABBANDONO IN CUI VERSAVA DA DECENNI.

IN TEMPI ALTRETTANTO BREVI, ENTRO L’ANNO 2015, SIAMO RIUSCITI AD APPROVARE IL PROGETTO DEFINITIVO DEI LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE DELL’EDIFICIO E A PROCEDERE ALL’ASSUNZIONE DEL MUTUO PER FINANZIARE I LAVORI. TUTTO FILAVA LISCIO DUNQUE PERCHÉ DETTI LAVORI POTESSERO ESSERE APPALTATI E COMPLETATI NELL’ARCO DI UN ANNO, UN ANNO E MEZZO.

MA ECCO CHE INTERVENGONO I SIGNORI GIANCARLO PIERGENTILI E ORNELLA ANGELETTI CHE PRESENTANO UN ESPOSTO IN MERITO ALLA PROCEDURA SEGUITA DAL COMUNE PER L’AFFIDAMENTO DELL’INCARICO DELLA PROGETTAZIONE CHE, SECONDO LORO, NON SAREBBE STATA REGOLARE. QUINDI, IN ATTESA DELLE DECISIONI CHE VERRANNO ADOTTATE IN MERITO DAGLI ORGANI COMPETENTI, I LAVORI PER LA CASA DI RIPOSO SONO STATI BLOCCATI E, CONOSCENDO I TEMPI DELLA GIUSTIZIA ITALIANA, CHISSÀ PER QUANTO LO RESTERANNO.

GRAZIE A QUESTI SIGNORI, DUNQUE, LE LEGITTIME ASPETTATIVE DI MOLTI ANZIANI E DI MOLTI GIOVANI DISOCCUPATI SONO STATE DISATTESE E CALPESTATE. VOGLIO SOTTOLINEARE, INFATTI, CHE LA STRUTTURA E’ STATA PROGETTATA PER ACCOGLIERE CIRCA 40 ANZIANI E PER DARE LAVORO A CIRCA 35 OPERATORI.

INOLTRE L’AMMINISTRAZIONE, PUR ESSENDO CERTA DELLA LEGITTIMITÀ DEL PROPRIO OPERATO E DELLA REGOLARITÀ GIURIDICA DELLE PROCEDURE SEGUITE DAI PROPRI FUNZIONARI TECNICI, È STATA COSTRETTA A DIFENDERSI NELLE OPPORTUNE SEDI INCARICANDO UN ILLUSTRE AVVOCATO, ESPERTO DELLA MATERIA ED IMPEGNANDO UNA SPESA DI BEN 13.000 EURO, CHE GRAVERÀ SULLE CASSE DEL COMUNE E, QUINDI, A SCAPITO DEI CITTADINI.

COMUNQUE VOGLIO RASSICURARE TUTTI QUELLI CHE SPERANO NELLA REALIZZAZIONE DI QUESTA STRUTTURA COSÌ IMPORTANTE PER IL NOSTRO PAESE CHE CI STIAMO ADOPERANDO CON OGNI MEZZO AFFINCHÉ I LAVORI VENGANO RIPRESI AL PIÙ PRESTO, MA È BENE CHE SI SAPPIA CHI DOBBIAMO “RINGRAZIARE” SE LA CASA DI RIPOSO PER IL MOMENTO NON VERRÀ REALIZZATA E SE LA NOSTRA COLLETTIVITÀ DOVRÀ SOPPORTARE COSTI CHE CI SAREMMO POTUTI TRANQUILLAMENTE RISPARMIARE O DESTINARE AD ALTRI SCOPI PIÙ IMPORTANTI.

IL SINDACO Mario Scarnati


 IL SINDACO INFORMA N° 11 - 26 LUGLIO 2016



 
   
   
 
Via A. Cencelli, 20 - Posta Certificata:  comunedifabricadiroma@legalmail.it   Telefono: 0761.569001   Fax: 0761.569935 C.F. e P.IVA 00222350563 - cookie Powerd By e-media


Licenza Creative Commons
Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia.